Neuropsicologia

VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGICA

  • Raccolta anamnestica: colloquio con i familiari del paziente e somministrazione di scale per caregiver

  • Valutazioni neuropsicologica: il paziente viene sottoposto ad una batteria di test cognitivi standardizzati 

  • Restituzione: viene illiustrato al paziente e ai familiari quanto emerso dalla valutazionee neuropsicologica e vengono fornite indicazioni

PATOLOGIE

  • Patologie neurodegenerative (Alzheimer, Parkinson, Sclerosi Multipla, Demenza da Corpi di
    Lewy, Demenza Fronto-Temporale)

  • Patologie vascolari (ischemia, ictus)

  • Lesioni cerebrali

  • Problemi in età evolutiva legati a deficit d’attenzione o problemi di comportamento

INTERVENTI RIABILITATIVI

  • Valutazione Quoziente Intellettivo per tutte le età

  • Valutazioni neuropsicologiche per l’invalidità civile o l’indennità di accompagnamento

  • Riabilitazione cognitiva (linguaggio, memoria, attenzione, funzioni esecutive, orientamento
    nello spazio e nel tempo)

  • Cicli di incontri educativi rivolti ai familiari dei pazienti con demenza

Cos’è la Neuropsicologia dello Sviluppo?

 

La neuropsicologia dello sviluppo è un'area interdisciplinare tra psicologia e neurologia, specializzata a comprendere l'apprendimento e il comportamento del bambino in relazione al suo funzionamento cerebrale.

Che cos’è la Neuropsicologia Clinica?

La neuropsicologia clinica è un'area interdisciplinare tra la psicologia e la neurologia, specializzata nell'individuazione, valutazione e trattamento riabilitativo dei disturbi cognitivi e comportamentali provocati da un danno cerebrale dovuto ad un problema vascolare, degenerativo, traumatico, infettivo, infiammatorio. Inoltre la neuropsicologia viene applicata anche a problemi inerenti all'età dello sviluppo per comprendere l'apprendimento e il comportamento del bambino in relazione al suo funzionamento cerebrale.

Che cosa viene valutato?

Nello specifico viene valutato:

  • Il quoziente intellettivo

  • L’abilità di apprendimento, come la lettura, la scrittura e i calcoli

  • Le funzioni esecutive  (ragionamento, capacità di risoluzione dei problemi, capacità di inibizione degli impulsi, capacità di pianificare, memoria di lavoro)

  • L’attenzione

  • La memoria

  • Il linguaggio

  • Le abilità visuo-spaziali

  • La velocità di elaborazione dell’informazione

  • Le capacità motorie e sensoriali

  • Le capacità sociali

  • Il comportamento (in particolare, ansia, depressione, problemi somatici, irritabilità, aggressività, iperattività, apatia, controllo degli impulsi, disturbi del comportamento alimentare o del sonno)

 

Come i risultati ai test neuropsicologici potranno essermi utili?

I risultati della valutazione neuropsicologica sono utili per: 

  • Comprendere meglio le difficoltà cognitive e comportamentali riportate dal paziente o dal familiare del paziente

  • Stabilire una corretta diagnosi. Il profilo cognitivo-psicologico ottenuto dalla valutazione neuropsicologica  verrà messo a confronto con i risultati degli esami di imaging (e.g. angiografia, risonanza magnetica, TAC) e di laboratorio per stabilire se si tratta di una patologia neurologica, patologie organica, genetica o psichiatrica

  • Pianificare il trattamento. Il trattamento riabilitativo viene strutturato in base ai punti di forza e di debolezza identificati nella valutazione neuropsicologica

  • Ottenere  consigli per una migliore gestione del paziente nella vita quotidiana a domicilio

Copyright © 2018 Studio Mio.Riab

Tutti i diritti sono riservati

Via Caimi Antonio 38/A - 23100 Sondrio (SO)

Tel: 366 95 86 553

  • Facebook Social Icon