Logopedia

PROBLEMI DI 

PRONUNCIA

Per dislalia s'intende la difficoltà a pronunciare correttamente i suoni del linguaggio. Durante lo sviluppo è possibile assistere a distorsioni, sostituzioni o omissioni di uno o più suoni; se tali alterazioni sono numerose o permangono durante la crescita è fondamentale effettuare una valutazione logopedica.

RITARDO DI 

LINGUAGGIO

Il ritardo di linguaggio si configura quando il bambino , rispetto alle tappe dello sviluppo linguistico,  presenta un ritardo significativo. Tale quadro può rientrare in un continuum di normalità o essere associato ad altre condizioni come deficit intellettivo, sindromi..   Nel 50% dei casi è un primo sintomo di disturbo specifico di linguaggio (DSL).

DISTURBO DI LINGUAGGIO

Il disturbo specifico di linguaggio (DSL), è un quadro dove possono essere compromesse, a più livelli, le abilità espressive (pronuncia, costruzione delle parole, costruzione della frase, narrazione..) e le abilità recettive, ovvero la comprensione del linguaggio.

Quando la lingua si posiziona in maniera scorretta durante l'atto deglutitorio o in statica ( postura bassa, spinge contro i denti anteriori o superiori..) si assiste ad una condizione chiamata deglutizione disfunzionale. L'alterazione di questa funzione orale indica che non è mai avvenuto il passaggio da un deglutizione infantile a quella adulta. Conseguenze? S/Z articolate con la lingua tra i denti, alterazioni nel morso dentale, problematiche respiratorie..

DEGLUTIZIONE

DISFUNZIONALE

E' consigliabile respirare correttamente dal naso fin dalla prima infanzia; nel caso in cui ciò non fosse possibile è bene indagare le cause di una respirazione con la bocca e, una volta identificate, lavorare per ripristinare una corretta funzionalità respiratoria. I benefici? Migliorata attenzione, apprendimento, sonno, accrescimento facciale e sviluppo delle arcate dentarie.

RESPIRAZIONE

ORO-NASALE

Individuare precocemente l'alterazione anatomica e funzionale del frenulo linguale permette di evitare una serie di squilibri che la limitazione al movimento linguale comporta: difficoltà nell'attaccamento al seno, problematiche linguistiche, alterazione dell'occlusione dentale, difficoltà respiratorie e addirittura la capacità di leccare qualcosa o baciare qualcuno. 

FRENULO

LINGUALE CORTO

SQUILIBRIO

MUSCOLARE OROFACCIALE

Under costruction

PROBLEMI

FUNZIONALI ALL'ATM

Under costruction

INSUFFICIENZA

VELO-FARINGEA

Under costruction

DIFFICOLTA DI DRENAGGIO DELLE TUBE DI EUSTACCHIO

Under costruction

DISFONIA

Under costruction

DISFLUENZA

Under costruction

Copyright © 2018 Studio Mio.Riab

Tutti i diritti sono riservati

Via Caimi Antonio 38/A - 23100 Sondrio (SO)

Tel: 366 95 86 553

  • Facebook Social Icon